martedì 22 maggio 2018

Dipolo Hybris Two di Alberto Bellino

 Hybris Two di Alberto Bellino

Avete una stanza piccola per fortuna gentilmente concessa dalla vostra compagna/moglie/fidanzata?
Non potete farci suonare delle casse che abbiano un impatto e una discesa degna di questo nome?
Appena accendete ed ascoltate le attuali in vostro possesso i muri sono posseduti da bisonti muggenti?

La soluzione c'è.... :)
L'ha progettata Alberto Bellino e si chiamano Hybris Two.
Dipolo di dimensioni minuscole ma che suonano maiuscole su ogni parte del range di frequenze.

Quando un caro amico mi ha invitato a sentirle beh, pensavo che la sparasse grossa, avevo sentito i prototipi ad un solo woofer e la medio alta era di livello altissimo, la scena stupenda... da dipolo insomma, ma la parte bassa era da purtroppo solo che da immaginare, e parlo dei miei 13mq.

Ok le ho sentite, sono rimasto di sasso, queste suonano da grandi... ovunque.
Medio/alto da elettrostatiche, basso da pneumatiche, il divano che trema ve lo aspettereste da due woofer da 17 in dipolo e quindi in aria libera?
Bene, il divano trema... il basso è articolatissimo, presente, dinamico e potente.

Ragazzi...  mi sa che cercherò di averne un paio :)















sabato 3 febbraio 2018

Lector Digicode s192

Ho provato a resistere, ma alla fine non ce l'ho fatta...

La scimmia che attanaglia il collo a tutti gli audiofili mi ha sopraffatto!!!

Alla fine è arrivato il Lector Digicode s192


Macchina stupenda, alimentazione esterna, 4 valvole (2 per canale), convertitori BB R2R PCM1704K
uscita bilanciata ( XLR) vera con 4 convertitori, possibilità di utilizzarlo anche in full dual sbilanciato così da utilizzare i 4 dac in modalità parallela, opzione che, per chi usa solo le uscite sbilanciate, è irrinunciabile!!!!! il miglioramento nell'ascolto è netto, dinamica, punch, separazione e focalizzazione.
Insomma, in questo dac Romagnoli ha dato il meglio di sè..
Praticamente ogni brano diventa una novità... si riesce sempre ad apprezzare qualche passaggio musicale finora mai sentito, e questo è il sacro graal di ogni appassionato.
Rispetto al mio vecchio Digitube la differenza è sostanziale, non c'è un parametro che li veda in parità a partire dalla musicalità alla raffinatezza ad arrivare appunto alla dinamica, alla precisione della riproduzione scenica, alla spazialità ed estensione.
Il pur ottimo Digitube a confronto sembra un dac "normale" dove per normale intendo che non comunica alcuna emozione particolare.

Poi, visto che le scimmie non si accontentano mai ho deciso svenandomi di acquistare 4 valvole nos TFK ECC801s per sostituire le JJ di serie.
A breve per le impressioni, per ora le foto

Ecco il link alla pagina Lector dedicata a questa splendida macchina

Lector Digicode s192

ed i link alla sua Brochure e Scheda Tecnica




























lunedì 11 settembre 2017

Diffusori R39 by Alberto Bellino

Questo meraviglioso diffusore è passato dalla casa di un mio caro amico... e non ho potuto fare a meno di ascoltarlo.
Un dipolo concepito e progettato a somiglianza delle Jamo R909... ma dal costo almeno di un decimo
Che dire... anche se non ha la stessa magia delle originali, soprattutto nella gamma alta, sul basso e medio basso non ha assolutamente nulla da invidiare.
Un basso che ti muove la pancia ed il divano, sempre pulito e frenato.
In alto invece qualche durezza di troppo, ma insomma.. un po' la differenza di prezzo si paga









domenica 10 settembre 2017

Angstrom Research Reference 3 HC - filtro passivo

Ecco un componente realizzato ad opera d'arte che apporta un miglioramento notevole alla catena dell'impianto.
L'alimentazione è fondamentale, così come per noi esseri umani, anche per le apparecchiature audio di alto livello.
Appena inserito ho potuto notare immediatamente un silenzio di fondo ed una separazione strumentale notevole, ovviamente in confronto ai componenti collegati direttamente alla rete... ma anche rispetto al filtro Belkin PureAV8 che avevo in precedenza.
Qui oltre all'azione di filtraggio c'è anche il condizionamento, ovvero l'isolamento totale dalla rete elettrica, ottenuto tramite trasformatori.
L'apparecchio, realizzato completamente a mano, è bellissimo anche come estetica e per questo la parte superiore è volutamente coperta con un vetro trasparente.